martedì 16 marzo 2010

TASTE a Firenze

taste

Sabato pomeriggio un gruppo di foodblogger, 5 per la precisione: io, Aurelia, Carolina, Juls e Marble, ha preso d’assalto Taste a Firenze. Armate di macchina fotografica e di borsoni da riempire di ogni cosa, abbiamo raccolto informazioni su tutti i prodotti esposti, ma non ci siamo fermate a questo, no, abbiamo anche assaggiato tutto quello che gli espositori proponevano, passando felici e contente(come bambini davnti a un giocattolo nuovo o davanti a un pezzo di cioccolata), e con la bocca perennemente piena, da uno stend all’altro.

Se siete curiosi di sapere cosa abbiamo visto l’elenco completo degli espositori lo trovate qua.

Però qualcuno in particolare ve lo voglio segnalare:

La Compania del Montale che produce un ottimo aceto balsamico di Modena. Abiamo fatto una degustazione di tutti i tipi di aceto balsamico di Modena I.G.P. invecchiato oltre 3 anni in botti di legno e dell’aceto tradizionale di Modena D.O.P.: l’affinato invecchiato per almeno 12 anni e l’extravecchio invecchiato per almeno 25 anni, questo ultimo è eccezionale, il mio preferito.

taste

I Pasticceri Filippi che mi hanno conquistata con la loro colomba all'olio extra vergine di oliva e priva di ingredienti derivati dal latte; finchè non si assaggia non si può credere che questo dolce sia così sia delicato, soffice e leggero. Sono prodotti a lievitazione naturale, con ingredienti freschi e naturali, per citarne qualcuno: mandorle pugliesi, arance calabresi, vaniglia naturale del Madagascar. Meritano di essere assaggiati.

taste

Le Saittole un 'azienda agricola pugliese, della provincia di Lecce che produce dell’ottimo olio extravergine d’oliva. Grazie ad Elena ho scoperto che l’azienda commercializza diverse varietà di olio: l’extravergine, il DOP di Terra d’Otranto e il Leccino (sempre un olio extravergine d’oliva) un olio pregiato monovarietale. Ma non finisce qui perché vengono prodotte anche delle fantastiche olive da tavola (e credetemi le ho assaggiate) per non parlare dei lampascioni e di altri buonissimi prodotti.

taste

L'azienda Friul Trota che fra i tanti prodotti propone "la regina di San Daniele" una trota affummicata a freddo cioè con una temperatura inferiore ai 27 °C, il “Fil di fumo” la trota affummicata a caldo con temperature intorno ai 70/80°, le uova di trota e tante altre prelibatezze. Tutto viene fatto in modo artigianale, con metodi di lavorazione tradizionali, con attenzione ai metodi di trasformazione dei prodotti senza fare uso di conservanti e coloranti.

taste

Le selezioni Monograno Valentino Felicetti: un’azienda che produce pasta. I loro prodotti sono eccezionali, ottenuti da un’unica varietà di cereale: farro, kamut o matt (l'ho provato e devo dire che mi ha sorpreso l’ottima tenuta alla cottura). Un’azienda questa che per la coltivazione dei cereali utilizza il metodo dell’agricoltura biologica garantendoci così un’alimentazione più sana.

taste

Altri prodotti, secondo me, da segnalare sono le confetture de Le Tamerici, la pasta di semolato del Pastificio Artigianale Fabbri, i confetti e le confetture Oleum.

Mi fermo qui con le chiacchere e vi lascio alla visione delle altre foto

taste

taste

taste

taste

taste

20 commenti:

  1. Che invidia!!!Anche io!!!Bacione

    RispondiElimina
  2. bellissime queste foto!!
    ma perchè a Roma non fanno mai niente di simile???

    RispondiElimina
  3. Lo sapevo, lo sapevo...la compagnia del Montale aveva colpito!!!
    Un quarto d'ora a degustare aceto...ma dico io, si puooo???hahahahaha
    Se non avessi scritto qualcosa su quel benedetto aceto balsamico, non ci avrei creduto ;))
    Poi con calma, mi spieghi come fai ad unire tutte le foto, ieri ho passato diverse ora a studiare la cosa, ma con scarsi risultati...
    Silvia, ho passato un pomeriggio fantastico, mi sono divertita tantissimo...ora che ti ho trovata non ti mollo più!!!
    Il tuo "bimbo" sta bene, ha mangiato (manitoba) e cresce da paura...ogni quanto lo alimentavi?
    dimmi tutte le dritte, non voglio sbagliare, è troppo prezioso questo lievito madre...e pensare che al Taste, c'era anche la "nonna" Marble, del tuo "bimbo" hahahahaha
    Tutto in famiglia ;))

    Un bacio e complimenti per il post, foto bellissime e una scelta di ottimi prodotti!!
    Ciaooo

    RispondiElimina
  4. Ma che bel reportage...
    Che dici omettiamo il fatto che abbiamo mangiato tutto ciò che c'è in foto e pure il resto che c'era lì?! ;)
    Ogni volta che leggo un vostro racconto e guardo le vostre immagini mi sembra di rivivere la giornata di sabato...
    Buona giornata e a presto!

    RispondiElimina
  5. Caspita quanto ti invidio!!!!! io probabilmente sarei morta di indigestione nel tentativo di assaggiare tutto l'assaggiabile. Le foto sono bellissime....uff vi invidio da morire :)
    Un bacione, elena
    PS: ho seguito i tuoi consigli per arrotolare gli spaghetti e sono riuscita a far uscire qualcosa di decente. Grazieeeeee

    RispondiElimina
  6. sempre la bocca piena? che bella gita!

    RispondiElimina
  7. Ambra: ehehe! :-))))

    Alem: grazie!

    Aurelia: no, non potevo non scrivere dell'aceto... per le foto ho utilizzato Picasa 3, a volte vado anche su http://www.picnik.com/... il mio "bimbo" lo nutrisco ogni 3/4 giorni, poi con calma ti scrivo come lo curo!

    Carolina: anche a me leggendo i vostri articoli sembra di essere ancora là... mi ripeto abbiamo avuto troppo poco tempo!!!!

    Elenuccia: allora voglio vedere il risultato!!!!!

    Acquolina: si, si piena piena!!!!!! :-))))

    RispondiElimina
  8. Bella cronaca, belle foto. Complimenti.
    Anche per me c'e' il rimpianto di non avero potuto assaggiare tutto.
    Pero' ho conosciuto Massimiliano Alajmo, uno dei miei idoli chef. Stasera pubblichero' la mia (mini)cronaca.
    CIAO

    RispondiElimina
  9. Mamma mia !!!!!!!!!!!!1 Come avete fatto a resistere...!?!? Io avrei portato via tutto.....

    RispondiElimina
  10. Ciao!
    Partecipa anche tu al Contest di Marzo de LA CUCINA ITALIANA dedicato al TIRAMISU'!

    Per info:
    http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

    Scade il 10/04/10.
    Buon lavoro!

    RispondiElimina
  11. Quanta invidia, mi fate, pensando che trascorrete queste belle giornate insieme!!!Purtroppo per la mia situazione familiare non ho troppe amicizie, mi devo accontentare di guardarvi sui blog e viaggiare con voi in tutta Italia. Divertitevi finchè potete!! Vi abbraccio tutte. deny
    Invidia, si dice, ma non è vero, nel mio caso sono felice che vi divertiate.

    RispondiElimina
  12. Corrado: non vedo l'ora di leggerw anche il tuo resoconto!

    Fataricotta: è stata dura ma un po' cose sono venute a casa con me...

    Cucina italiana grazie per l'avviso!

    Deny: grazie, dolce come sempre!

    RispondiElimina
  13. bello Silvia! io non ho ancora avuto modo di scrivere nulla, sigh...
    siamo state davvero bene!

    RispondiElimina
  14. Che manifestazione meraviogliosaaaaa!!! Vorrei solo sapere come ho fatto a dimenticarla..... uffa sono proprio fuori!!!!!
    meno male che voi avete fatto un reportage così dettagliato.
    Spero nell'anno prossimo!!!!!!!

    RispondiElimina
  15. che meraviglie!!! tutto molto interessante...un bacio

    RispondiElimina
  16. ma che meraviglia, mi piacerebbe andare ad una manifestazione simile!!!!
    ciao Reby

    RispondiElimina
  17. Ci piace..eccome se ci piace il peperone crusco..buonissimi e grazie per l'escursione in questo ben di Dio!!Un bacio e buona giornata!!

    RispondiElimina
  18. Mi hai fatto venire l'acquolina in bocca, a guardare queste foto!!
    Certo che l'Italia è veramente ricca di tradizioni gastronomiche, non parliamo poi della Toscana...quale città più di Firenze era adatta a questa manifestazione?
    Grazie di averla condivisa con noi!

    RispondiElimina
  19. quante bontà favolose devo dire che ti invidio.....ma un invidia positiva!!!!

    RispondiElimina
  20. Mi hai dimenticata :( SOB! Sarà perchè non sono una foodblogger ma solo un'impenitente mangiatrice?! :) Comunque è stata una giornata davvero bella!
    f.

    RispondiElimina

fettunte