mercoledì 27 maggio 2009

Capperi sotto sale

Diversi anni fa mio babbo provò a seminare le piantine del cappero nel suo orto ed era consapevole del fatto che il cappero è difficile da coltivare e che deve trovare un luogo adatto per crescere rigoglioso... una pianta è nata e sono anni che fiorisce nel suo angolino soleggiato e nascosto. Non ricordo se mio babbo abbia mai visto la sua piantina fiorita. In questi anni, io e mia mamma, ci siamo sempre dimenticate di raccogliere i boccioli o i cucunci (i frutti) per metterli sotto sale, ci venivano in mente sempre intorno a settembre. Troppo tardi per il raccolto. Ma ieri dopo averla accompagnata a casa, dopo una settimana passata a casa mia, sono andata ad annaffiare i suoi limoni e dietro la serra ho visto il cespuglio del cappero che già iniziava a fiorire! Sono riuscita a raccogliere un bel numero di boccioli e, fortunatamente, la maggior parte di piccole dimensioni....da qualche parte ho letto che sono i capperi migliori.


Ingredienti:

Capperi
Sale grosso

E' il mio primo esperimento con il cappero sotto sale, non so come andrà a finire...
La scorsa estate, in Sicilia, un signore mi disse di usare un barattolo a bocca larga, di fare uno strato di sale grosso e uno di capperi e così via fino a finire con uno strato di sale. Nei primi giorni si dovrebbe formare la salamoia che deve essere scolata e i capperi devono essere messi in un altro barattolo con del sale nuovo.

Non ho idea di quanto tempo ci voglia perchè i capperi siano buoni da mangiare, aggiornerò il post quando questo accadrà.



Approfitto di questo post per ringraziare tutti quelli che ultimamente hanno pensato a me per i premi e per i giochini. Mi dispiace, ma non ho proprio tempo per postarli e pensare alle persone cui assegnarli, ne arrivano troppi in questo periodo e per me è già difficile pubblicare una ricetta e passare a curiosare e commentare i vostri blog... non offendetevi per piacere!


33 commenti:

  1. Rimaniamo in attesa del risultato.....

    RispondiElimina
  2. Molto interesante , non l'ho mai provato a fare!

    RispondiElimina
  3. interessante questo esperimento, aspetto il risultato un bacio

    RispondiElimina
  4. che brava che sei...un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. Ti seguirò per sapere tutti i particolari sui capperi! Mi piacciono un sacco i capperi, ma non li ho mai preparati da sola..
    BAci e buona fortuna!

    RispondiElimina
  6. Vieni un salto a giocare da me... ti aspetto... Diana

    RispondiElimina
  7. Sai che non avevo mai pensato a farli in casa??
    Che bella idea!
    Sicuramente il risultato sarà buonissimo!

    RispondiElimina
  8. ma sai che non avevo la minima idea di che aspetto avesse la piantina di capperi???
    baciotti

    RispondiElimina
  9. la mia nonna li prepara nello stesso modo,e sono un successo assicurato!!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao, sei proprio brava un bacio

    RispondiElimina
  11. Io mi limito a comprarli nel Salento, ma resto in attesa di vedere il tuo risultato!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Silvia, è vero: più sono piccoli e più sono delicati ma, allo stesso tempo, saporiti.
    In bocca al lupo per questa prima produzione (in genere le piante di cappero crescono bene su terreni pietrosi o sulle mura: molti monumenti di Roma ne sono pieni :-O)
    Ricambio il linkaggio :-D
    Jacopo

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutti appena vedo cambiamenti faccio una foto e pubblico!

    Jacopo grazie per essere passato a trovarmi!

    RispondiElimina
  14. Ciao Silvia! io li raccoglievo con il nonno (quello dei pinoli e del baccalà) dalle mura di san gimignano e anche lui li preparava, ma non ricordo come.. mi informo!
    baci

    RispondiElimina
  15. Che belli!!!!!
    non sai quante volte mi propongo di andare a trovarli, ci sono pasti vicino a casa dove crescono a dismisura ma quando ci penso è già troppo tardi!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Sono curiosa di vedere i cambiamenti anch'io!

    RispondiElimina
  17. Adoro i capperi.........
    hai mai provato quelli di Lampedusa e Pantelleria?Ke bontà,anke come aperitivi...slurp!
    Lella

    RispondiElimina
  18. ciao Silvia ricordo una vacanza fatta a Pantelleria e le piante di capperi che avevo davanti a casa...erano buonissimi!
    Resto in attesa di qualche ricettina preparata con i tuoi capperi sotto sale!
    un abbraccio e buona notte...sono stanchissima!

    RispondiElimina
  19. bravissima!! una bella idea!! non ci ho mai provato! ciao e buona giornata!!

    RispondiElimina
  20. anche mia madre li fa sempre!ottimi!bravissima!!!!

    RispondiElimina
  21. Ciao, volevo invitarti a partecipare al mio blog candy, se ti fa piacere ti lascio il link al post: http://paneamoreecreativita.blogspot.com/2009/05/giveaway-partecipate.html
    Buna giornata
    ^_^
    Linda

    RispondiElimina
  22. C'è un giochino per te!!!!
    Bacio

    RispondiElimina
  23. Furfecchia interessantissimo questo post! Facci sapere poi il risultato! Buon fine settimana Laura

    RispondiElimina
  24. premioooo!!!!
    baci da Fiorella

    RispondiElimina
  25. C'è molta dolcezza nelle tue parole, è questo che ho colto! terremo le dita incrociate per i tuoi capperi, che meritano di diventare i più buoni capperi del mondo!
    Un abbraccio da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  26. io ho una pianta nella casa al mare e non so mai come adoperarli

    RispondiElimina
  27. Finalmente sei riuscita a fare onore alla pianta di tuo padre, aspetto anche io di conoscerne i risultati, un abbraccio

    RispondiElimina
  28. riquisimas las alcaparras!! me gusta tu blog, felicidades

    RispondiElimina
  29. Iieri domenica 21 giug., non potendo andare per mare, per il brutto tempo, sono stato invitato, per la prima volta in vita mia, ad andar per capperi. Ne ho raccolti circa 1 Kg. cercando sul WEB seguirò la tua ricetta per la salagione, sperando che funzioni!
    ti faro sapere.
    Giacomo Marsala

    RispondiElimina
  30. la salatura dura da due a tre settimane

    RispondiElimina
  31. I love it! Very creative!That's actually really cool.
    謝謝你的文章分享,請你有空到我

    參觀,Thanks

    RispondiElimina

fettunte