venerdì 15 maggio 2009

Fiori di zucca fritti con "pastelline" alle zucchine profumate col timo


I fiori di zucca fritti mi ricordano mia nonna. La ricordo mentre preparava la pastella acqua farina e sale, senza dosi precise, tutto ad occhio. La pastella doveva essere "quella", di quella consistenza, ne più liquida , né più "soda". Un’arte secondo me. Non ricordo di averne mangiati più di così buoni. Non so quale sia il nome esatto, ma mia nonna le ha sempre chiamate "pastelline". Non si buttava via niente la pastella avanzata veniva fritta e io l’aspettavo con ansia, mi piaceva da matti. L’olio per friggere rigorosamente extra vergine di oliva.
Ma nonostante l’attenta osservazione dell’"arte" di mia nonna, non sono mai riuscita a friggere decentemente i fiori di zucca: o troppo mollicci dentro, o troppo bruciati fuori. Sicuramente colpa della pastella che non è "quella".


La scorsa settimana sono andata a comprare un po’ di verdure in un agriturismo e avevano appena colto delle mini zucchine con attaccato un grossissimo e meraviglioso fiore. Finalmente delle zucchine che hanno il sapore delle zucchine! Ho sfidato me stessa: ho deciso di non staccare il fiore dalla zucchina, di preparare la pastella della nonna e di friggerli. Per la prima volta sono soddisfatta del mio lavoro di "friggitura"! Ovviamente la pastella è avanzata e ho provato a unirci un po’ di zucchina grattugiata e delle foglioline di timo. Il risultato mi ha soddisfatta.
Ovviamente per gli ingredienti sono andata ad occhio.

Farina
Acqua
Sale
Fiori di zucca
Zucchine
Timo fresco
Olio evo per friggere

Non sto a descrivere il procedimento, la cosa più difficile è trovare la giusta consistenza della pastella di farina ed acqua, ma penso che ognuno abbia il proprio modo di prepararla. Anche sull'aggiunta delle zucchine e del timo alla pastella sono andata ad occhio... perdonatemi!

13 commenti:

  1. Che bontà!
    Ho un premio per te!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia.......Bravissima, questo antipasto è veramente stuzzicante!!
    Un caro abbraccio!!
    Debora.

    RispondiElimina
  3. cara Silvia....ad occhio direi che sono venute buonissime!! :0)
    buon week end

    RispondiElimina
  4. che buoni!!! sei davvero brava! buona serata!!

    RispondiElimina
  5. hai perfettamente ragione la pastella è un'arte . tento anch'io di imitare quella della mia mamma, ma la sua è sempre più croccante e non "prende" l'olio, i fiori poi ele zucchine..che buone!!!

    RispondiElimina
  6. che buono , questi piaccono tanto a mio marito!

    RispondiElimina
  7. Bone!!! Si vede che la frittura è riuscita bene, non è unta, le frittelline le faccio sempre quando per altre preparazioni uso le zucchine. Brava. Ciao

    RispondiElimina
  8. Divini! fantastici deliziosi!!

    RispondiElimina
  9. che bontà meravigliosi ciao Giuseppe

    RispondiElimina
  10. buonissime queste frittelline:-) passa da me a ritirare un premio:-) un bacio
    Annamaria

    RispondiElimina
  11. Le verdure dell'orto? Ma che bello!!! Oh dove sta quest'agriturismo????? Un abbraccio Laura

    RispondiElimina
  12. Anche la mia nonna era particolarmente brava a fare questa pastella,difficile uguagliarla,il ricordo di quei momenti la rende irripetibile!

    RispondiElimina
  13. che bonta', ma che bonta'mmmhh!!che buono!!
    ciao Annamaria

    RispondiElimina

fettunte