venerdì 13 novembre 2009

Cannelloni di cavolo nero con zucca, funghi e castagne su fonduta di parmigiano


Quando ho letto quello che Corrado ha scritto riguardo a questa "sfida/raccolta" ho pensato "è impazzito, (scusa eh!) , eppure quando l'ho conociuto mi è sembrato una persona a modino, simpatico, educato, tranquillo, mah!".
La sua sfida però mi ha colpito, da subito ho iniziato a pensare quali ingredienti potessero stare bene insieme, ed è diventata quasi un chiodo fisso!

La raccolta di Corrado prevede di utilizzare almeno 3 di questi ingredienti come ingredienti protagonisti della ricetta:

cavolo nero

castagne (non farine)
diosperi

zucca

funghi

Per ulteriori informazioni andate a leggere il post di Corrado



3/4 foglie di cavolo nero (100/120 gr circa)
10 castagne
250 gr di polpa di zucca
1 cipolla piccola
150 di champignon
50 gr di parmigiano
200 ml di latte
1 cucchiaio di farina
sale
pepe
olio evo

Bollite le castagne e spellatele. Fate cuocere le foglie del cavolo in acqua bollente (leggermente salata) per circa 5/7 minuti, scolatele. In una padella con 2/3 cucchiai di olio evo soffriggete la cipolla triatata, unite la zucca tagliata a dadini e i funghi tagliati a fettine sottili. Aggiustate di sale e di pepe. A fine cottura, quando la zucca sarà morbida, ma non disfatta, aggiungete le costagne tagliate cubetti. Mescolate bene.
Riscaldate il latte. Stemperate la farina in poco latte caldo e poi piano piano mescolando aggiungetelo tutto. Unite il parmigiano e continuate a mescolare. Rimettete sul fuoco e fate addensare un poco la fonduta.
Aprite le foglie di cavolo nero e disponete nel centro di ogni foglia una parte del composto di zucca, arrotolate le foglie di cavolo e chiudetele alle estremità con uno stecchino o piegandole verso il basso.
Prendete delle pirofiline monoporzione (o una grande) versate sul fondo la fonduta di parmigiano e adagiatevi sopra il cannellone. Mettete in forno caldo a 180° per circa 10 minuti, servite caldo.

Posted by Picasa

30 commenti:

  1. Hai visto che non era poi tanto folle? Sei riuscita -benissimo- a creare una ricetta del tutto nuova.
    Amici e conoscenti sono ancora li' a pensare come fare (ho anche ricevuto rimostranze da mariti, ormai scocciatissimi dalle mogli: "e te, come faresti?".

    BRAVA SILVIA !!!!!

    PS - Riguardo a me: genio e follia vanno a braccetto. Modestamente....

    RispondiElimina
  2. DAI! Sei un vero genio! Guarda che piatto artistico e saporito hai tirato fuori con gli ingredienti che hai citato! :)
    Sei proprio in gamba!

    RispondiElimina
  3. Sei un genio! Posso solo dire WOW!

    RispondiElimina
  4. wow, questo è troppo fantastico! ;)

    RispondiElimina
  5. è bellissima questa ricetta! sei stata bravissima!
    baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  6. Sono fantastici!!! Io ho una specie di venerazione per cavolo nero e zucca e la parola "fonduta" mi fa accendere la lampadina! Per i biscotti alla lavanda, anche sul mio c'è quella quantità assurda, io ti consiglio di usare 3-4 spighe al massimo o, se la compri già sbriciolata in erboristeria, al massimo un cucchiaino raso

    RispondiElimina
  7. Wow...una meraviglia questo piatto!!complimenti! ricco di sapori e colori! eh...proprio intrigante questa sfida allora!
    un bacione

    RispondiElimina
  8. Farei io una follia per questo piatto!!!Perchè non vivo in Toscana accidentaccio?!
    Brava, davvero un gran piatto.
    Buon we!

    RispondiElimina
  9. grazie a tutti... mi fate arrossire!

    @ onde si infatti ne ho usati solo un cucchiaino e secondo me è la dose perfetta!

    RispondiElimina
  10. ti sei già lanciata ... io stò ancora riflettendo e rimuginando sul da farsi ...

    RispondiElimina
  11. Farti i complimenti è poco! Hai creato una ricetta gustosa e che si presenta molto bene e non era facile con quegli ingredienti, bravissima!

    RispondiElimina
  12. che spettacolo!!!sei davvero brava
    buona domenica

    RispondiElimina
  13. Bellissima ricetta! Io sono ancora qui che penso...riuscirò nell'impresa???BOO?? :DDD
    Una abbraccio Arianna

    RispondiElimina
  14. Molto particolare, ci hai intrigato con questa ricetta, molto bella anche la presentazione, ma quello che più ci colpisce è l'intensità dei sapori che hai abbinato. Ci piacerebbe rifarla a nostra volta tralasciando la zucca, con cosa potremmo sostituirla?
    Baciotti e buon fine settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  15. Fantastica!!! L'abbinamento con le castagne mi piace molto,complimenti!!! Buona Domenica

    RispondiElimina
  16. mamma mia che ricetta favolosa!!! sei forte!! un bacio e buona domenica!!!

    RispondiElimina
  17. Belli, davvero fan venir voglia di provarli. Mi son rimaste giusto un po' di foglie di cavolo, ed un sacco di zucca... e visto che la ribollita l'ho già preparata stasera....
    Albertone

    RispondiElimina
  18. C'è un Premio per te sul mio blog, ti ho segnalato dopo averlo ricevuto a mia volta, passa a ritirarlo ciao Nicoletta

    RispondiElimina
  19. Che bella fantasia ! bravissima

    RispondiElimina
  20. Brava Silvia!! Hai creato un accostamento e una presentazione davvero molto originale!

    RispondiElimina
  21. ma che buoni che sono questi cannelloni un mix di ingredienti eccezionali!!!e dopo aver visto anche la ricetta di albertone ho fatto il pieno di cavolo nero che adoro!!bacioni imma

    RispondiElimina
  22. Oh bhè oggi fra te e Alberone avete tirato fuori dei prima da grandi chef, complimenti di cuore!

    RispondiElimina
  23. Ciao silvietta! Eccomi sono di nuovo con voi, grazie dell'interessamento.
    Questa ricetta è molto molto interessante e particolare, gustosa!!!!!!!!!
    Baci baci!!!!!

    RispondiElimina
  24. MI piace tantissimo la tua proposta per Corrado! Ma proprio tanto.

    RispondiElimina
  25. boniii...devo trovare assolutamente
    il cavolo nero!!!bravissima!!
    ciaooo

    RispondiElimina
  26. Certo che io non saprei da dove iniziare, non è poi così facile. Tra l'altro in Svizzera non ho mai visto il cavolo nero. Ma tu hai risolto con bravura!

    RispondiElimina
  27. Ciao Silvia,
    volevo informarti che ho lanciato una nuova raccolta, anzi forse sarebbe meglio dire un progetto, intitolata Briciole di Bontà. Mi farebbe piacere averti con noi.
    Grazie.
    Albertone

    RispondiElimina

fettunte