mercoledì 24 novembre 2010

Crostata ai diosperi o kaki

Che io sia golosissima di diosperi è una cosa risaputa, già così al naturale, per me, sono un buonissimo dessert e non vi nego che in questo periodo ne ho mangiati un bel po'.
Un problema c'è quando te ne regalano una cassetta (grazie zio) e sono tutti al massimo livello di maturazione, o ne mangi fino a star male o ti inventi qualcosa:-)

Noterete che fra gli ingredienti della farcia di questa crostata non c'è lo zucchero: i diosperi erano dolcissimi, forse anche troppo. Se proprio non volete rinunciare allo zucchero regolatevi da soli in base alla dolcezza dei vostri frutti, ma io non ne abuseri.


Crostata di diosperi o kaki

Ho usato uno stampo da crostata di 22 cm di diamentro.

Per la frolla:

200 gr di farina
2 tuorli
80 gr di zucchero
100 gr di burro

Per il ripieno:
500 gr di polpa di diosperi
3 uova piccole
1 cucchiano di estratto di vaniglia
3 cucchiai di farina di mandorle

Lavorate gli ingredienti per la base e stendete la frolla in una teglia imburrata poi fatela riposare per un'ora in frigorifero.

Frullate la polpa dei diosperi.

Unite le uova, l'estratto di vaniglia e la farina di mandorle e mescolate bene.

Riempite il guscio di frolla con il composto di diosperi e infornate per 40/45 minuti a 180°.

Fate raffreddare e servite.

Se decidete di farla un idea in più: su fb mi hanno suggerito di aggiungere al composto della panna :-) provate e mi fate sapere?

25 commenti:

  1. Ciao, ho anch'io un centrotavola pieno di cachi da consumare e volevo fare una crostata. Penso che copierò la tua. Buonagiornata

    RispondiElimina
  2. Molto interessante, nemmeno pensavo di usarli per una crostata.
    Bella crostata, complimenti!!

    RispondiElimina
  3. Buona questa crostata!! Non avrei mai pensato a una crema di cachi! Complimenti per l'idea!!
    Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  4. posso rubarti una fetta di questa interessante crostata..? così ho modo di assaggiarla :)
    complimenti per la crostata.. brava..
    lia

    RispondiElimina
  5. anch ´io ne prendo una fettina il caffé c´é l´hó giá... buona giornata uhmmm buona

    RispondiElimina
  6. L'anno scorso anch'io ho investito i miei cachi in una crostata simile (ci avevo messo anche le noci caramellate), quest'anno solo marmellata... ora che ci penso ancora da pubblicare, santo cielo! Devo rimediare, che qui tra un po' è stagione di fragole!

    RispondiElimina
  7. Devo provarla anch'io la tua crostata prima che sia troppo tardi!!
    E' così bella!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. bella questa tortina..yummi yummi!!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Adoro i cachi e nonostante sia una a cui piacciono i dolci veramente dolci (altrimenti che siciliana sarei?) anche io non metterei lo zucchero nel ripieno, mi sembra già goduriosissimo così!!!
    Baciiiii

    RispondiElimina
  10. Averne di cassette! Amo questi frutti e ne compro spessissimo ma non hanno nulla a che vedere con quelli che raccoglievo sull'albero tanto tempo fa..Una bellissima crostata Silvia, complimenti!

    RispondiElimina
  11. Sono in attesa della famosa cassetta della vicina....appena arriva mi lancio nella crostata.

    RispondiElimina
  12. Complimenti Silvia, ti rubo la ricetta, perché di cachi ne ho parecchi.
    baci

    RispondiElimina
  13. complimenti davvero,deliziosa :)

    RispondiElimina
  14. Grazie a tutti!

    Per chi decidesse di farla: su fb mi hanno suggerito di aggiungere un po' di panna slurp!

    RispondiElimina
  15. Nuova idea per consumari i cachi! Grazie!

    RispondiElimina
  16. Interessante,i kaki non li ho mai utilizzati per un dolce,forse proprio perchè già troppo dolci di loro,ma questa crostata sembra così buona che mi viene voglia di provarla!

    Donatella

    RispondiElimina
  17. ciao! mi ispira questa crostata...

    RispondiElimina
  18. purtroppo quando mio padre li comprano spariscono subito, sono troppo buoni!chissà, magari al prossimo acquisto cercherò di salvare qualche superstite...da sacrificare per la crostata, ahaha!

    RispondiElimina
  19. anche a me piacciono da matti, mi piace l'idea della crostata :-))))

    RispondiElimina
  20. Ho anch'io una cassetta di cachi...che adoro,ma..
    Domani provo!
    Ma grazie!!!

    RispondiElimina
  21. che crostata !!!! anch'io amo i..kaki, ne ho un cesto pieno in via di maturazione, perciò la tua idea mi solletica molto , un brava e un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  22. Io invece non impazzisco per i Kaki, ma questa crostata ha una facciotta invitante assaje^-^

    RispondiElimina
  23. Non ho mai fatto dolci con i cachi, per me da piccola erano un dessert completo che mangiavo col cucchiaino e li adoravo. Qui si trovano raramente quelli belli maturi, ma sarebbe davvero da provare queta crostata

    RispondiElimina
  24. a casa mia non se ne vedono mai, purtroppo, ma questa crostata è così deliziosa che la prossima volta li compro apposta!!!

    RispondiElimina
  25. Ciao, mi chiamo Roberta e ho da poco inaugurato un blog di cucina. La tua crostata mi piace molto e ne approfitto per dirti che mi piace particolarmente seguire il tuo blog. Mi affascinano i tuoi racconti

    RispondiElimina

fettunte