mercoledì 6 ottobre 2010

Chicchi di uva con caprino e semini

Questa è l'ennesima ricetta che copio dalla rivista "La cucina del corriere della sera" per la precissione dal numero di settembre

Una non ricetta, un assemblaggio di ingredienti che richiede una certa pazienza (per evitare di buttare via tutto. Oh se l'ho pensato!) nello sbucciare i chicchi di uva senza romperli e nel rivestirli col caprino . Però merita provare...

uva e caprino

16 anici di uva (io con quella dose di caprino ne ho rivestiti solo 12)
80 gr di caprino fresco
semi di sesamo
semi di papavero

Tostate in una padellino antiaderente, senza aggiungere grassi, i semi di sesamo.

Sbucciate i chicchi di uva.

Spalmate il formaggio su un pezzo di carta da forno, fate uno strato alto circa 4 mm. Staccatene una porzione per rivestire un chicco di uva. Fate così per tutti i chicchi di uva.

Passate le palline nei semi di sesamo o in quelli di papavero.

43 commenti:

  1. L'avevo vista anche io questa ricetta e ispirava parecchio anche me...Mi sembrava un'idea troppo carina...Tu sei stata bravissima nel riprodurla e ti sono venute perfettamente...Un bacione

    RispondiElimina
  2. una bella sfida per uno sfiziosissimo finger food!bello davvero il tuo bon bon!

    RispondiElimina
  3. Veramente particolare, meritava tanta pazienza!

    RispondiElimina
  4. Splendida idea per un buffet autunnale...bravissima e pazientissima!

    RispondiElimina
  5. adorabile connubbio, uva - formaggio in versione chic.da mangiare uno dopo l'altro.ti conquistano!

    RispondiElimina
  6. ma io ne sono contenta che tu copi perché non ho la rivista in questione e questo stuzzichino é davvero molto interessante :)

    RispondiElimina
  7. Che bella e raffinata idea, grazie

    RispondiElimina
  8. Mmmh, complicatello rivestire l'uva con il caprino?!? però che raffinatezza ed eleganza!

    RispondiElimina
  9. Molto particolare!!! ma se uno non li sbucciasse i chicchi dici che cambia molto?!?? non so se ho la pazienza...

    RispondiElimina
  10. Oh mamma, veramente una pazienza infinita... complimenti!!!

    RispondiElimina
  11. Saretta: sul perfettamente avrei da ridire... ho fotogragrato solo queste... le altre erano indecenti! :-)

    Cenerentola: hai ragione sembra un bon bon!

    Aria in cucina: grazie!

    Simo: un buffet con poche persone però... perchè con la mia scarsa manualità ci perderi una giornata a prepararne di più!

    Lucy: si si ti conquistano!

    Mariluna: prossimamente altra ricetta scopiazzata dalla stessa rivista! :-)... anche se largamente modificata!

    Stefania: grazie!

    Federica: il caprino scivola via! :-(

    Elenuccia: forse è meglio non sbucciarli, perchè forse, e dico forse, il caprimo si attaccherebbe più facilmente al chicco...

    Mirtilla: :-)))

    Lisbeth: grazie!

    RispondiElimina
  12. Ma tu dici che sbucciarli è indispensabile? Sarà che adoro la buccia dell'uva, ma io propenderei per il rito abbreviato...

    RispondiElimina
  13. Onde: l'ho scritto sopra, secondo me forse è meglio non sbucciarli, ho l'idea che così il caprino si "appiccichi" meglio al chicco!

    RispondiElimina
  14. Originale idea, adesso che c´´e uva... dovró provare! bacione e buon mercoledí

    RispondiElimina
  15. un lavoro certosino...sei stata veramente brava, io non cel'avrei mai fatta! foto stupenda e riuscita magnifica. un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  16. Che idea sfiziosa!!! Perfetta per un aperitivo o un antipastino autunnale!

    RispondiElimina
  17. ricetta semplice e interssante....e visto che l'uva in frigo c'è, mi sa che cederò alla tentazione! ciao! (p.s. ho letto sul profilo che sei fra firenze e prato: spero tutto bene nonostante il nubifragio...)

    RispondiElimina
  18. Questo giornale spopola proprio:-) bellissimi questi chicchi mi farò venir la pazienza! A presto

    RispondiElimina
  19. Provati a Roma, ma senza semini. Danno un tocco croccante che mi piace molto. Ottimi per un bel buffet o aperitivo.

    RispondiElimina
  20. Tropppo sfiziosi!!! che bell'idea!!

    RispondiElimina
  21. sfiziosi e belli a vedere!!!!
    ma che pazienza sbucciare gli acini!!!!

    ciaooo

    RispondiElimina
  22. Mi sembra di vederti, mentre "cerchi" di formare la pallina maledetta...ha ha ha!

    Comunque ti sono venuti stupendi, io ci provo con la pelle...poi ti dico cosa mi è venuto fuori,ok?
    Un bacio

    RispondiElimina
  23. Bellissima questa ricettina con l'uva!!!!!

    UN bacio

    RispondiElimina
  24. Questo è un lavoro da certosini ma vale la pena farlo visto il risultato! Un idea originale per uno stuzzichino finger food da provare subito!!! Un abbraccio.

    RispondiElimina
  25. la pazienza non è il mio forte però a vederlo è così bello che quasi qausi...

    RispondiElimina
  26. Qué rico!!!! Y qué preciosa fotografía!
    Un besote

    RispondiElimina
  27. Immagino la pazienza ma sono veramente molto carini e sicuramente buoni! Per uva sesamo e papavero non ho problemi ma per trovare o sostituire il caprino è tutta un'altra storia!Bacione

    RispondiElimina
  28. Che dolce così buono da fare adesso è tempo di uva.

    RispondiElimina
  29. Le palline finger sono la mia passione. Con l'uva, che è di stagione, devono essere buonissime !! Manu

    RispondiElimina
  30. ma che belle pallette!!!La foto è stupenda e devono essere gustosissime!!!

    RispondiElimina
  31. Che carine!!!Mi piace l'dea...riciclo alla grande!!!Bacio

    RispondiElimina
  32. Un antipasto davvero elegante e raffinato...da provare!!!
    Ciao a presto!

    RispondiElimina
  33. Caspitaaa! Però ripaga, eh, questo lavoro certosino...
    Credimi: io ti darei moooolta soddisfazione nell'apprezzarlo! :D
    Anche perchè sono tutti ingredienti che adoro...

    RispondiElimina
  34. Ma è meraviglioso questo blog! Mi dispiace averlo scoperto per caso soltando adesso. Sono diventata tua sostenitrice, spero di guardarmelo per benino, ho già adocchiato tantissime cose buonissime. Piacere di conoscerti :)

    RispondiElimina
  35. Che bocconcini golosi! MI piace l'idea dei chicchi avvolti nel formaggio, ma userei nocciole o pistacchi tritati..
    Silvia, che dici?
    Un bacione

    RispondiElimina
  36. Molto interessante! Ci farò un pensierino !

    RispondiElimina
  37. Grazie a tutti!

    @ Barchetta: grazie dell'interessamento, qua da me non ci sono stati grossi problemi.

    @ Giulia da fan sfegatata di nocciole e pistacchi non posso che appoggiare questa tua idea!

    Ciao a tutti!

    RispondiElimina
  38. Ciao!! Grazie del sostegno! Questa pallina di capirno è deliziosa :)

    RispondiElimina
  39. questa pralina mi fa venire proprio l'acquolina...
    la presentazione è da 3 stelle michelin!

    RispondiElimina

fettunte