lunedì 6 settembre 2010

Spaghetti con tenerumi o talli di zucca

Per me i tenerumi di zucca sono una novità assoluta, non sapevo che le foglie della zucca lunga gialla (la signora del mercato mi ha parlato solo di questa varietà di zucca) fossero commestibili. Non sono riuscita a trovare in rete le caratteristiche e le proprietà di questa verdura l'unica cosa che so, dato che mi è stata ripetuta più e più volte dalla fruttivendola, (che mi ha suggerito anche la ricetta qua sotto) è che è una pianta rinfrescante

Il sapore dei tenerumi? A me ricorda quello delle ortiche.


tenerumi o talli di zucca

Per 3 persone

400 gr di pomodori
2 mazzi di tenerumi (circa 300 gr l'uno)
2 spicchi di aglio
210 gr di spaghetti
olio evo
basilico
sale

Pulite i tenerumi prendendo solo le foglie e i germogli ed eliminate i gambi.

Lavate i pomodori e scottateli per due minuti in acqua bollente, togliete la buccia e tagliateli a pezzetti.

Fate soffriggere l'aglio in un po' di olio evo e aggiungete i pomodori. Fate cuocere a aggiustate di sale e pepe. A fine cottura aggiungete un po' di basilico.

Tagliate a striscioline le foglie di zucca e fatele cuocere insieme agli spaghetti.

Scolate i tenerumi e gli spaghetti al dente e uniteli alla salsa di pomodoro. Fate insaporire un po' e servite.

spaghetti con tenerumi o talli di zucca

20 commenti:

  1. Maravillosos estos espaguetis, se ven deliciosos. Y las fotos muy bonitas.

    Saludos

    RispondiElimina
  2. fantastica ricetta, non sapevo che quella parte della zucca si cucinasse.
    buona settimana
    Pina

    RispondiElimina
  3. Che bel piatto!!Mi piace scoprire ricette ed ingredienti nuovi.
    Belle anche le foto!

    RispondiElimina
  4. amo tutto delle zucche!! questa ricetta poi è leggera leggera!perfect for me! ciaoooo!;)

    RispondiElimina
  5. Ma che bella!! Non sapevo che si mangiasse quella parte di zucca!!! Ora voglio assolutamente provarli!!!

    RispondiElimina
  6. grazie a tutti!

    Anche per me i tenerumi sono stati una scoperta, se li trovati dall'ortolano non fateveli scappare!

    RispondiElimina
  7. Aspetta aspetta silvia... Mi stai dicendo davvero che si possono mangiare?
    Però che intendi per zucca lunga gialla? Gialla la buccia o giallo l'interno?
    Perchè io ho un tipo di zucca in giardino e vorrei provare a cucinare questi "teneruni" senza intossicarmi però!
    Mi hai fatto fare una bellissima scoperta oggi

    RispondiElimina
  8. Ma che bella spadellata che hai fatto!!! bravissima...è un piatto di spaghetti molto invitante, per me che amo i sapori semplici e genuini è una ricetta fantastica e preziosa!!! un bacio e buona settimana!!! :-))

    RispondiElimina
  9. Elisa: non so aiutarti, la fruttivendola mi ha detto solo che sono le piante della zucca gialla lunga senza specificare altro, facendo un giro in rete ho visto che una zucca con i tenerumi commestibili viene definita la zucca "serpente di Sicilia" guarda qua: http://www.florablog.it/2009/06/03/da-palermo-la-zucca-serpente-di-sicilia-e-la-minestra-di-tenerumi/

    Luciana grazie e un bacione!

    RispondiElimina
  10. Bello e buono questo piatto.

    ciao

    RispondiElimina
  11. molto interesante questa ricetta...buona settimana...un bacio

    RispondiElimina
  12. Un'autentica novità!!Bellissima ed invitante la foto: davvero debbono essere squisiti.

    RispondiElimina
  13. Grazie per il link! Allora ho scoperto che questa famigerata zucca "serpente di sicilia"

    http://www.google.it/images?hl=it&rlz=&q=zucca%20serpente%20di%20sicilia&um=1&ie=UTF-8&source=og&sa=N&tab=wi&biw=1259&bih=627

    non è la mia, ma cmq sono stata contenta di conscere i tenerumi. Grazie per la gentile risposta

    RispondiElimina
  14. come va la caviglia?
    bella ricetta da provare

    RispondiElimina
  15. Che belle queste foglie e che primo squisito!!!!Che bello fare scoperte al mercato...io l'adoro!!!!Bacio

    RispondiElimina
  16. Ciao,qui a Ct li chiamiamo dardi'cucuzza, e io li amo, guardando il tuo piatto, ne sentivo quasi il sapore perchè lo conosco bene ed è particolare ma buonissimo!
    Di solito li faccio con la pasta corta ma con gli spaghetti vedo che ci stanno benissimo, ecco vedi mi è venuta l'acquolina. Che fame che mi hai fatto venire!
    Ciao Gloria

    RispondiElimina
  17. non conoscevo questa verdura, interessante, provo a chiedere al mio fruttivendolo.

    RispondiElimina
  18. bentrovata!
    proprio sfiziosa questa proposta, forse avrei usato un taglio di pasta corto, però. Che ne pensi? A rileggerti!

    RispondiElimina
  19. Da noi si chiama pasta coi tenerumi, le foglie che usiamo sono quelle della zucchina d'acqua, è una varietà molto usata al sud o perlomeno in Sicilia. Usiamo gli spaghetti spezzettati e una volta cotta la pasta aggiungiamo il pomodoro alla minestra.
    Mio nonno, che era toscano, la chiamava la pasta con le pezze, per via delle foglie vellutate.

    RispondiElimina
  20. Da noi si chiama pasta coi tenerumi, le foglie che usiamo sono quelle della zucchina d'acqua, è una varietà molto usata al sud o perlomeno in Sicilia. Usiamo gli spaghetti spezzettati e una volta cotta la pasta aggiungiamo il pomodoro alla minestra.
    Mio nonno, che era toscano, la chiamava la pasta con le pezze, per via delle foglie vellutate.

    RispondiElimina

fettunte