giovedì 21 febbraio 2013

Trippa con le uova...

Un piatto che mi ricorda molto la mia infanzia e mia nonna, un piatto che adoravo (a differenza della trippa alla fiorentina, che ho rivalutato solo col passare degli anni), un piatto che non mangiavo da più di 25 anni, tanti sono gli anni che nonna non c'è più...
So che qualcuno storcerà il naso: la trippa può far senso e non è nemmeno molto fotogenica, ma fidatevi: è buona!

trippa con le uova

500 gr di trippa
1 cipolla piccola
olio evo
1 uovo
sale 
pepe
prezzemolo

Tagliate la trippa a striscioline.
Fate soffrigere in un po' di olio evo la cipolla tritata finemente.
Unite la trippa e fatela insaporire per una decina di minuti.
Copritela con del brodo e fatela cuocere a fuoco basso per un'ora e mezzo. Se si dovesse asciugare troppo aggiungete altro brodo.
Aggiustate di sale e pepe.
Sbattete l'uovo con una forchetta e unitelo alla trippa, mescolate per paio di minuti, cospargete con del prezzemolo tritato e servite


Altre ricette con trippa e lampredotto:

Ho la connesione che non va... scusate se non rispondo ai commenti e se non ho ancora risposto a quelli del post precedente..


19 commenti:

  1. Io la adoro e trovo che sia un piatto dal sapore antico e casalingo...
    Elli

    RispondiElimina
  2. Che gusto di tradizione.. io non la mangio perchè personalmente non mi piace molto, ma la tua ha un aspetto delizioso. Vanno salvaguardate queste ricette e mai, mai dimenticate. Sono preziose! E sei stata bravissima, perchè bisogna anche essere molto bravi a prepararla perchè venga perfetta! :D Complimenti Silvietta! Di tutto cuore. Un bacio a te e un pensiero alla tua nonna <3

    RispondiElimina
  3. Non ne sono un'amante sfegatata ma mia mamma invece si. Le passo la ricetta, lei non l'ha mai fatta con le uova

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se a tua mamma piace la trippa ti consiglio questa versione:-)

      Elimina
  4. La trippa a Trieste si usa ancora tantissimo però rigorosamente in rosso e molto consumata e tanto formaggio sopra mangiata con patate lesse oppure con polenta. Buona anche la tua ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco con la polenta mi manca, ma sono sempre in tempo per provarla!

      Elimina
  5. Con tutte le mie belle origini romane la trippa non riesco proprio a farmela piacere. Forse perchè l'ho sempre vista preparare e trattare male in preparazione. Ma prima o poi supererò questo scoglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in tanti non riescono a farsela piacere... in casa ne ho due che non vogliono neanche assaggiarla!

      Elimina
  6. Ciao Silvia,
    perche' non mandi questa bella ricetta al contest sul quinto quarto di Cristina?
    http://insalatamista-poverimabelliebuoni.blogspot.it/2013/01/una-macedonia-di-trippa-e-un-contest.html
    Io ho gia' mandato due ricette e una terza e' in gestazione....

    CIAO :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Corrado grzie per la segnalazione vado a leggere...

      Elimina
  7. Ciao, sono passata per dirti che presto partirà il mio contest, se vuoi vedere il post di presentazione, ecco il link http://elisa-perincantooperdelizia.blogspot.it/2013/02/anteprima-del-contest-delle.html, se avrai voglia, ti aspetterò! Elisa

    RispondiElimina
  8. mai mangiata così .... ma se la faceva la nonna Bruna non si discute neanche!
    alla prossima!
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si si è proprio quella della nonna Bruna! un bacio!

      Elimina

fettunte